Corsi di formazione in Apicoltura

+ 300 ore

assistenza video 

e dal vivo

+ 400 persone

formate già operano nel settore

+ 900 ore

di lezioni dal 2018

insegnare a pensare come grande apicoltore è la chiave per creare e formare apicoltori                   

tt.png

In aula con le api

Affascinato fin da piccolo, curioso, trascinato dalla sua profonda passione per la ricerca, Girolamo Barracco si avvicina alle api agli inizi degli studi in Scienze Naturali presso l’Università degli Studi di Palermo.
Nello stesso periodo lavora presso un grande apicoltore del proprio paese, sta a contatto con migliaia di alveari e decide, negli anni avvenire, di approfondire sempre di più le sue conoscenze in materia apistica . Dopo anni di lavoro ed esperienze maturate in diverse zone di Italia a contatto con le diverse specie di api , decide con forte dedizione e passione di dedicarsi anche alla formazione. Corsi dopo corsi, allievi dopo allievi, oggi è in grado di capire le esigenze e le difficoltà di chi si affaccia per la prima volta al mondo delle api o di chi vuole migliorare la propria attività apistica.

Perchè diventare un apicoltore?

L’apicoltura è uno dei pochi settori dell’agricoltura che possa garantire un reddito sufficiente a fronte di un modesto investimento iniziale, oltre al beneficio che le api svolgono per la salvaguardia della biodiversità e dell’ambiente in generale.
Il guadagno non deriva solo dalla produzione di miele, ma anche dal polline, dalla pappa reale, dal propoli, dalla cera d’api e dall’idromele.
Tutti prodotti la cui richiesta è in costante aumento.
Per svolgere questa attività non occorrono grandi requisiti: un pò di passione, coraggio di sbagliare, interesse e trasporto per il mondo della natura sono essenziali per vivere questa esperienza in modo piacevole.

Curiosità sulle api

Sai come nascono le api?

Fotografo Anand Varma, autore delle foto riprese nel video. Evoluzione in un Minuto

Sai come si accoppia l'ape Regina?

Nel 1976 in Germania telecamere speciali riprendono la regina durante la fase di accoppiamento con una dozzina di fuchi. Durante l’amplesso il maschio perde il pene e muore sviscerandosi, mentre la regina raccoglie lo sperma in un sacca speciale.

                         Allarme Onu: a rischio estinzione api

 

Diventa apicoltore anche tu! Tutti insieme possiamo invertire la tendenza!

 

«La salute degli ecosistemi da cui dipendiamo, come tutte le altre specie, peggiora in modo più rapido che mai», sintetizza il presidente dell’Ipbes, Robert Watson, spiegando che il pianeta sta erodendo «le fondamenta stessa delle sue economie, dei mezzi di sussistenza, la sicurezza alimentare, la salute e la qualità di vita nel mondo intero». La “buona” notizia è che non è troppo tardi per agire, ma bisogna farlo adesso a tutti i livelli, «locale e mondiale», ha aggiunto Watson rivolgendosi ai governi e ai cittadini di tutto il pianeta.

                                                           

                                                Il sole 24 Ore del 6 Maggio 2019

Contatti

girolamo barracco

tel: +393886926911

whatsapp: +393886926911

Email: giro.barracco@gmail.com

 

 

girolamo.barracco@pec.it

Social